Apportare un netto miglioramento della capacità di prevenzione e riduzione dell’impatto di eventi calamitosi oltre a fornire un valido strumento di contrasto ai reati contro il patrimonio ambientale. I droni radiocomandati a pilotaggio remoto (SAPR o UAV) possiedono tutte le potenzialità per trasformarsi in validi alleati per gli enti pubblici nell’obiettivo virtuoso che punta a soddisfare la necessità di acquisire informazioni dal territorio nel minor tempo possibile ed a costi contenuti, consentendo un più corretto ed efficiente monitoraggio ambientale. I droni sono infatti gli elementi basilari di inediti sistemi di monitoraggio capaci di dare vita alla naturale evoluzione dell’aerofotogrammetria, fornendo, tra le altre cose, una risposta qualitativa superiore alla topografia classica. L’aerofotogrammetria da drone si configura come una tecnica innovativa di rilievo da remoto che permette la restituzione tridimensionale del territorio attraverso l’acquisizione di fotogrammi e la successiva sovrapposizione.
Make a marked improvement in the ability to prevent and reduce the impact of natural disasters as well as providing a valuable tool to combat offenses against the environmental heritage. The radio-controlled unmanned drones (SAPR or UAVs) have the potential to become valuable allies for public bodies virtuous objective that aims to satisfy the need to acquire information from the territory in the shortest possible time and cost, allowing a more correct and efficient environmental monitoring. The drones are in fact the basic elements of unpublished monitoring systems capable of giving life to the natural evolution dell'aerofotogrammetria, providing, among other things, a higher quality response to the topography classic. The aerial photography drone itself as an innovative technique of relief remote that allows the return of the three-dimensional region through the acquisition of frames and the subsequent overlap.
Nelle immagini sopra, un' esempio di tracciamento della rotta di scansione automatica con due applicazioni diverse, e sotto un' ortofoto ridotta per esigenze web (in origine pesava 300mb), del campo di volo Aeroclub di Catania Valcorrente.
In the images above, an example of tracking the route of automatic scanning with two different applications, and under' orthophotos reduced requirements for Web (originally weighed 300mb), the airfield flying club of Catania Valcorrente.
In sintesi, alcune attività consentite dalle rilevazioni aree effettuate con droni professionali: Fotogrammetria aerea ed elaborazione immagini Un’interessante applicazione pratica è la fotogrammetria aerea classica: si tratta di una tecnica di rilievo che consente di ottenere informazioni metriche (forma e posizione) di oggetti tridimensionali (terreno oppure manufatti) mediante interpretazione e misura di immagini fotografiche ottenute con macchina da presa montata su un velivolo (di solito un aereo), che riprende il territorio sottostante. In questo senso diventa quindi possibile rilevare e catalogare ampie zone di territorio con un grado di precisione e di dettaglio simili a quelli della topografia tradizionale eseguita con la strumentazione a terra, ma in tempi molto più rapidi ed acquisendo una quantità significativamente superiore di informazioni territoriali Esempi in questo senso sono: la cartografia tecnica, tematica, catastale ed orto-fotografica, le riprese in luoghi non accessibili a seguito di calamità naturali (esondazioni, terremoti, frane), l’individuazione di discariche abusive, piantagioni, illegali e il controllo di eventuali abusi edilizi. Elaborazione di immagini multispettrali Le ortofoto digitali tipo RGB (immagini a colori nel campo del visibile), Infrarosso/Termiche, NIR (nei campi di spettro prossimi all’infrarosso), nonché multispettrali, rappresentano uno strumento “integrato” di indagine del territorio. Queste ultime possono infatti fornire dati indispensabili in numerosi campi di studio, dalla pianificazione territoriale al monitoraggio del rischio idrogeologico e rischio sismico, ed essere d’ausilio per i processi decisionali, anche qualora i tempi di valutazione e deliberazione debbano necessariamente essere rapidi. I campi di applicazione di tale strumento sono molteplici: spaziano dal censimento delle discariche abusive alla ricerca di agenti inquinanti ambientali (il flusso di un liquido, anche all’interno di un altro liquido a differente temperatura può essere identificato tramite immagini termiche, permettendo così di individuare scarichi illegali), ed ancora nella ricerca di perdite da impianti fognari, o dei processi di dispersione di inquinanti. Ma il “range” di utilizzo non termina qui: l’elaborazione di immagini multispettrali può essere utile per la rilevazione di non funzionamento di pannelli fotovoltaici, per monitorare lo stato dei suoli (delle acque o della vegetazione) e per la rilevazione di discariche. Ricostruzione 3D di vari scenari (archeologico, manufatti, fabbricati, interni) e contestuale stampa 3D La generazione di un Modello 3D è un processo finalizzato a rappresentare matematicamente un oggetto o una scena in 3 dimensioni, utilizzando uno o più software dedicati partendo da misure reali o altre informazioni. Tra gli esempi di utilizzo in questa direzione va certamente menzionata la documentazione e analisi di contesti archeologici alla loro conservazione digitale e tutela, in un percorso che transita dalla divulgazione (filmati/realtà virtuale) alla applicazione GIS, fino a giungere alla stampa 3D e alla creazione di prototipi.
In summary, some of the activities allowed by the surveys carried out by drones professional areas: Photogrammetry and image processing An interesting application is the practice aerial photogrammetry classical: it is a relief technique which allows to obtain metric information (shape and position) of three-dimensional objects (soil or artifacts) by means of interpretation and extent of photographic images obtained by a camera mounted on an aircraft (usually a plane), which takes over the land below. In this sense then becomes possible to detect and classify large areas of territory with a degree of precision and detail similar to those of traditional topography performed with the instrumentation on the ground, but in a much shorter time and acquiring a significantly more spatial information Examples of this are: the technical mapping, thematic, cadastral and ortho-photographic, filming in locations not accessible as a result of natural disasters (floods, earthquakes, landslides), the identification of illegal dumping, plantations, illegal and control any unauthorized building. Processing of multispectral images Orthophotos digital RGB (color images in the visible range), Infrared / Thermal, NIR (in the fields of next-infrared spectrum), and multispectral, represent a tool "integrated" survey of the area. The latter may in fact provide data indispensable in many fields of study, from planning to monitoring of landslide risk and seismic risk, and be an aid to decision making, even if the timing of evaluation and deliberation necessarily have to be quick. The fields of application of such a tool are many: ranging from the census of illegal dumps in search of environmental contaminants (the flow of a liquid, even within another liquid having a different temperature can be identified using thermal images, allowing it to identify illegal discharges), and still in the research of leaks from sewerage systems, or processes of dispersion of pollutants. But the "range" of use does not end here: the processing of multispectral images can be useful for the detection of non-operation of photovoltaic panels, to monitor the state of the soil (water or vegetation) and for the detection of landfills. 3D reconstruction of various scenarios (archaeological artifacts, buildings, interiors) and simultaneous 3D printing The generation of a 3D model is a process designed to mathematically represent an object or scene in three dimensions, using one or more dedicated software starting from actual measurements or other information. Examples of use in this direction should be certainly mentioned the documentation and analysis of archaeological contexts to their digital preservation and protection, in a route that passes by the disclosure (movies / Virtual Reality) to the GIS application, until you get to 3D printing and prototyping.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *